Prelievo a domicilio

Grazie alla collaborazione di infermieri professionali con esperienza pluriennale siamo in grado di offrire un servizio di prelievi a domicilio altamente qualificato.

 

 

Si può richiedere il prelievo a domicilio, secondo le seguenti modalità :

  • telefonando in laboratorio al numero 0823.937.537

oppure

  • compilando il modulo di seguito riportato. Si raccomanda di indicare il numero di telefono dove possiamo contattarLa in modo da concordare la data e l'orario. 

Per la preparazione al prelievo clicca qui.

Si ricordi di indicare nel messaggio un numero di telefono dove possiamo contattarLa.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Note relative all'aspetto legale: legge 196/03 e seguenti: I dati personali inseriti nel modulo, della cui esattezza è direttamente responsabile il compilante, saranno conservati dal Laboratorio Analisi Maone snc di Miele R. & C. in forma digitale e non saranno accessibili dall'esterno.

A norma dell'Art. 13: sarà possibile chiederne la revisione, la cancellazione o l'aggiornamento mediante richiesta scritta via e-mail all'indirizzo: info@laboratoriomaone.com


Prelievo in sede

 Per la preparazione al prelievo clicca qui.

 

Il prelievo di sangue può essere effettuato su tutte le vene dell’arto superiore. In genere si preferisce la vena mediana perché provoca meno dolore. In alcuni casi però le vene non sono accessibili facilmente (per esempio pazienti obesi, oppure in

chemioterapia). In questi casi si possono pungere le vene del dorso della mano o dell’arto inferiore anche se in questo caso il prelievo è più doloroso.

 

Prima del prelievo è importante che il paziente abbia rispettato un periodo di digiuno e di astensione da fumo, alcol, caffeina e farmaci. Queste sostanze infatti possono alterare l’esito dell'esame del sangue.

 

Prima di fare il prelievo occorre far sistemare il paziente nella posizione corretta, inoltre è sempre utile valutare le condizioni fisiche del paziente, in particolare: la condizione emotiva e l’attività fisica. La posizione semiseduta è la postura da preferire perché evita il movimento di fluidi dal compartimento intravascolare a quello interstiziale e la riduzione di volume

plasmatico. Se il paziente è molto agitato è bene tranquillizzarlo perché l'ansia può alterare l’esito dell’esame. Anche piccoli affaticamenti in persone poco allenate possono produrre variazioni di parametri biologici. E’ bene chiedere al paziente che si sottopone a prelievo ambulatoriale se è venuto a piedi o in bicicletta e quanti chilometri ha percorso, poiché sono

state riscontrate in questi soggetti variazioni di alcuni parametri.

 

I prelievi vengono eseguiti con il sistema vacutainer, che integra aghi monouso e sistemi di supporto (adattatori, camicie) e provette sottovuoto. Per aumentare la pressione nella sede del prelievo e la pressione di emissione del sangue nella provetta occorre posizionare il laccio a circa 10 centimetri sopra il punto di prelievo. Il laccio va tolto appena inizia la raccolta e comunque non viene tenuto oltre un minuto.